Pandemie e demografia: il quadro d’insieme

di Corrado Bonifazi. La pandemia di covid-19, che ormai imperversa in tutto il mondo da più di un anno, ha costretto anche gli abitanti del mondo sviluppato a fare i conti con la fragilità della specie umana nel difendersi da nuove forme infettive. Questa volta, infatti, non si è riusciti a circoscrivere la diffusione del nuovo virus, come invece si era stati in grado di fare con la sars e con le influenze aviaria e suina. Del resto, la storia del genere umano è segnata dalla convivenza e, a volte,…

Continua a leggere

Un censimento al passo con i tempi

di Loredana Cerbara. Nell’era della comunicazione digitale, l’immediatezza con cui sono ottenute le informazioni è una caratteristica imprescindibile anche quando si tratta di statistiche pubbliche e, per questo, affidabili e di elevata qualità. Il censimento[1] della popolazione, una statistica pubblica tra le più importanti, ha origini lontane nel tempo, tanto lontane che non se ne possono individuare le origini. Ogni agglomerato sociale ha sentito il bisogno di contare i componenti del proprio collettivo distinguendoli tra giovani, adulti e anziani. I giovani dovevano essere molti (in verità questo è stato vero…

Continua a leggere

I numeri della pandemia: quello che possono e quello che non possono dirci (e quello che potrebbero dirci, se fossero disponibili…)

di Anna Gigli e Silvia Francisci. Mai come in questa pandemia di Covid-19 abbiamo realizzato quanto i numeri siano importanti, sia per la descrizione che per la comprensione e la gestione del fenomeno: la raccolta dei dati, la produzione di indicatori appropriati, la messa a punto di modelli previsionali sono attività che concorrono a descrivere lo stato del contagio, il suo impatto sulla salute della popolazione coinvolta e a mettere a punto opportune strategie di contenimento. Per fare tutto questo è fondamentale che i dati siano raccolti in maniera sistematica…

Continua a leggere

L’invecchiamento della popolazione: una sfida nel nostro territorio

di Tiziana Tesauro. La pandemia in atto ha evidenziato come, a fronte dell’aumento crescente della popolazione più vulnerabile e più esposta al rischio contagio, ovvero gli anziani, è fondamentale il rafforzamento del nostro sistema di cure territoriali che si è rivelato, di fatto, non adeguato a reggere il bisogno di cura della popolazione in generale e, in particolare, della popolazione anziana[1]. L’emergenza sanitaria ha così portato nuovamente alla ribalta il tema dell’invecchiamento perché ha mostrato drammaticamente quanto pesa la popolazione anziana in termini demografici, ma soprattutto in termini sociali e…

Continua a leggere